Lento lento sulla strada di Gerusalemme,
sulla sella di un somaro
viene l'uomo di Betlemme.
E' un gran santo, un mendicante,
un pellegrino, un gran furfante,
un'artista non cantante di novelle.
Hop hop hop somarello,
trotta trotta, il mondo Ŕ bello.
Hop hop hop somarello,
trotta trotta, tu porti l'agnello.
I miracoli li fa da se con le sue mani,
ma qualcuno per tre volte
lo rinnegherÓ domani.
Questo Ŕ Pietro il pescatore,
poi c'Ŕ Giuda il traditore,
tutti amici finchÚ si raccoglie gloria e onore.
Ma c'Ŕ un prezzo per l'amore:
tre monete d'oro.
No, no, no.
Hop hop hop somarello,
trotta trotta, il mondo Ŕ bello,
hop hop hop somarello.
Sulla piazza l'han portato
al giudizio di Pilato,
chi sarÓ questo pezzente,
questo uomo Ŕ innocente.
Per Barabba hanno votato
ed il Cristo han condannato,
ed il sangue suo ricada sulla nostra gente.
Costui parla della pace:
muoia sulla croce.
Hop hop hop somarello,
trotta trotta, il mondo Ŕ bello,
hop hop hop somarello,
trotta trotta, il mondo Ŕ bello,
hop hop hop somarello,
trotta trotta, il mondo Ŕ bello.